LA RIVISTA
  IL FOLKLORE D'ITALIA
CONVENZIONI
  ANDIRIVIENI TRAVEL
  ITALIA EVENTI
  AUTOGRILL
  SIAE
ISCRIZIONE ALLA NEWSLETTER
CONVENZIONE ASSICURATIVA

INFO E RECAPITI

LINKS
  sagreinitalia.it

CONTATTACI



ABBONATI A “IL FOLKLORE D’ITALIA”
Parte la campagna abbonamenti al notiziario della Federazione Italiana Tradizioni Popolari

CON “I PADRI DEL FOLKLORE” PROTAGONISTA E’ IL CANTO


 

La quinta edizione de “I Padri del Folklore” ha sublimato le personalità benemerite della FITP che si sono distinte nel recupero e nella riproposta (con efficacia esecuzione) di un canto della tradizione orale, autenticamente rappresentativo del proprio territorio.
Nove premiati, ciascuno con una propria storia, ma tutti accomunati dalla passione per le tradizioni popolari. Scenario della manifestazione 2011 il Teatro “Sybaris” del Protoconvento Francescano di Castrovillari (Cosenza).
Tobia Rinaldo (Sicilia), Gaetano Moffa (Molise), Gerardo Bonifati (Calabria), Mario Mira (Marche), Tommaso Russo (Puglia), Franco Folzi (Lombardia), Antonio Visconte (Campania), Gruppo a tenore “Santu Franziscu” (Sardegna), Pasquale Casaletto (Basilicata). Ecco i “Padri del Folklore 2011”. Motivazioni del premio lette da Filomena Minella Bloise.
Ogni “padre” ha eseguito il canto della sua ricerca. Alcuni sono stati anche protagonisti della “Rassegna Nazionale della Musica Popolare”.

Una “due giorni” nel nome delle tradizioni popolari. “I Padri del Folklore” e la “Rassegna Nazionale della Musica Popolare”, eventi targati Federazione Italiana Tradizioni Popolari (patrocinio del Ministero per i Beni e le Attività Culturali). Una grande festa con protagonisti i “padri” e i giovani del folklore. Il connubio è emerso dai racconti e dalle esibizioni sul palco. Due manifestazioni, entrambe presentate da Carlo Catucci, che hanno avuto come filo conduttore la musica. Ad aprire il sipario la performance di Franco Megna. Il segretario generale della FITP, in abito tradizionale, ha interpretato magnificamente un brano tratto dal volume “L’eremita di Sant’Anna”, del poeta calabrese Achille Curcio. Il modo migliore per iniziare la “due giorni” nella terra del Pollino. Tanti consensi e applausi. Proseguiti quando i riflettori si sono accesi sui protagonisti de “I Padri del Folklore” e della “Rassegna Nazionale della Musica Popolare”.

Foto Gallery