LA RIVISTA
  IL FOLKLORE D'ITALIA
CONVENZIONI
  ANDIRIVIENI TRAVEL
  ITALIA EVENTI
  AUTOGRILL
  SIAE
ISCRIZIONE ALLA NEWSLETTER
CONVENZIONE ASSICURATIVA

INFO E RECAPITI

LINKS
  sagreinitalia.it

CONTATTACI



ABBONATI A “IL FOLKLORE D’ITALIA”
Parte la campagna abbonamenti al notiziario della Federazione Italiana Tradizioni Popolari

TRADIZIONI POPOLARI IN FESTA A LETINO

La “Scalinata del Folklore”, il “Festival del Folklore Casertano”, una festa nella festa, uno spettacolo nello spettacolo: comun denominatore le tradizioni popolari. Letino, borgo medievale in provincia di Caserta, ha fatto da cornice ad un evento tanto atteso dalla locale comunità e dal comitato provinciale FITP. Tutti desiderosi di veder realizzato un sogno, come più volte sottolineato da Pasquale Di Meo e Luigi Paolella, rispettivamente presidente della FITP-Caserta e della Pro Loco “Letizia” di Letino. Il piccolo paese del Massiccio del Matese, guidato dal sindaco Antonio Orsi, ha ospitato la “Scalinata del Folklore”, appuntamento dal quale la Federazione italiana tradizioni popolari con gli scatti di Amerigo Sponcichetti darà vita al calendario artistico 2011. Lavoro editoriale che, su suggerimento del prof. Mario Atzori, presidente della Consulta scientifica della FITP, celebrerà il 150.mo anniversario dell’Unità d’Italia.
E allora ecco che nelle varie location di Letino (il centro storico, il lago, il castello, il santuario della Madonna del Castello) le coppie dei Gruppi Folklorici immortalate dai clic sono state disposte secondo precisi dettami. Il tutto sotto la regia di Franco Megna e Gerardo Bonifati, rispettivamente segretario generale e assessore alla cultura della Federazione presieduta da Benito Ripoli. E anche Ripoli ha fatto un “salto” a Letino per ammirare quanto realizzato e partecipare agli appuntamenti in programma. Un evento (da preludio una “tappa” alla Reggia di Caserta per i sodalizi locali) per la direzione artistica di Francesca Grella. Presenti per la FITP, inoltre, i presidenti regionali Enzo Cocca (Campania) e Floriano Zangarelli (Umbria) e i consiglieri nazionali Giuseppe D’Alessandro (Lazio), Daniel Meloni (Sardegna) e Gianni Marini (Veneto).
In terra di Campania, come detto, sono state diverse le manifestazioni. Riflettori puntati sul “Festival del Folklore Casertano” con protagonisti i Gruppi Folklorici “Ri Tinazzoli” di Letino, “Aria Nova” di Ruviano, “I Quattu Pizzi” di Valle Agricola, “Novi Soles” di San Gregorio Matese, “I Figli di Lauro” di Lauro di Sessa Aurunca, “A’ Cetta” di Casanova di Carinola, “Sbandieratori Borgo Fontana” di Fontanafredda di Roccamonfina. Formazioni che saranno presenti sul calendario FITP 2011 insieme a: “La Rondinella” di Cancellara (Potenza), “Amastra” di Mistretta (Messina), “Città di Palagianello” (Taranto), “Biddobrana” di Villaurbana (Oristano), “I Curtalisi” di Cortale (Catanzaro), “Coro Venturini” di Tagliacozzo (L’Aquila), “Le Gemme del Matese” di San Massimo (Campobasso), “Vallemaio” (Frosinone), “La Frullana” di Pietralunga (Perugia) ,“A Lavezaa” di Vezzano Ligure (La Spezia), “I Gioppini” di Bergamo, “Pastoria del Borgo Furo” di Treviso, “Santa Lucia” di Bagnarola di Sesto al Reghena (Pordenone) e “Murgantia” di Baselice (Benevento).
Altri momenti inseriti nel cartellone della “Scalinata del Folklore” e del “Festival del Folklore Casertano” sono stati la mostra sulla “1^ sagra del Matese del 1929”, a cura della Sovrintendenza archivistica del Molise, un corteo storico, il “rito dei riti” (rappresentazione di antichi mestieri), la presentazione dello storico abito tradizionale di Letino, il corteo della “Rodda”, il rito della “Parentezza” e la messa, celebrata nella chiesa di San Giovanni Battista da don Domenico Iannotta.
Dirigenti FITP e non solo. A Letino erano presenti anche Claudio Nardocci, Mario Perrotti e Franco Pezone, rispettivamente presidente nazionale, regionale e provinciale dell’Unpli (Unione Pro Loco d’Italia). FITP-Unpli: è nato un nuovo “matrimonio” suggellato dalla stretta di mano tra Ripoli e Nardocci. Per il mondo politico locale da registrare, tra gli altri, la partecipazione dell’assessore provinciale Carlo Puoti, del sindaco di Roccamonfina, Maria Cristina Tari, di Andrea Petrazzuoli e Giovanni Petrazzuoli, rispettivamente vicesindaco e assessore di Ruviano e di Mariarosa Riccio, consigliere di Prata Sannita.

Foto Gallery