LA RIVISTA
  IL FOLKLORE D'ITALIA
CONVENZIONI
  ANDIRIVIENI TRAVEL
  ITALIA EVENTI
  AUTOGRILL
  SIAE
ISCRIZIONE ALLA NEWSLETTER
CONVENZIONE ASSICURATIVA

INFO E RECAPITI

LINKS
  sagreinitalia.it

CONTATTACI



ABBONATI A “IL FOLKLORE D’ITALIA”
Parte la campagna abbonamenti al notiziario della Federazione Italiana Tradizioni Popolari

PREMIO AVELLA


Il Premio "Avella", organizzato dall'Ente Culturale Sbandieratori e Musici "Cittā Regia" e giunto alla quinta edizione, nasce con l'obiettivo di ricordare Gino Avella, indimenticato giornalista, uomo di cultura e attento conoscitore delle consuetudini locali.

La manifestazione punta al recupero delle tradizioni storiche della cittā campana inculcando nei ragazzi delle scuole la consapevolezza di diventare protagonisti, con la ricerca, dei principali avvenimenti che hanno caratterizzato la vita della loro comunitā. Evento che gode dell'Alto Patronato della Presidenza della Repubblica e del Patrocinio di Presidenza del Senato, Presidenza della Camera dei Deputati, Presidenza del Consiglio dei Ministri, Provincia di Salerno, Comune di Cava de' Tirreni, Ente per il Turismo di Salerno, Azienda di Soggiorno e Turismo di Cava de' Tirreni, Federazione Italiana Tradizioni Popolari, Federazione Italiana Sbandieratori, Comitato UNICEF della Regione Campania, Scuola Media Statale "Giovanni XXIII", Istituto "Nostra Signora del Santo Rosario" e Liceo Scientifico "Genoino" di Cava de' Tirreni.

Un lavoro incessante, coordinato da Antonella Palumbo, presidente dell'Associazione "Cittā Regia", e dal suo straordinario gruppo di lavoro. Insieme sono stati capaci - e non č la prima volta - di fornire la necessaria intensitā alla serata, hanno ribadito come possono rimanere vive e trasmettere le tradizioni della propria gente. Un messaggio importante, di straordinaria bellezza nel momento in cui questi valori rischiano di essere cancellati dalla scure della globalizzazione. A Cava de' Tirreni questo pericolo e un bel po' di merito va anche al Premio "Avella".
Tanti gli ospiti. Tra questi Benito Ripoli, presidente della FITP, il cantautore partenopeo Sal Da Vinci, reduce dai suoi successi con il musical "Scugnizzi", il gruppo etnico Ditirambo, con la straordinaria passione che accompagna il suo lavoro di ricerca, i tanti ragazzi che hanno partecipato ai concorsi abbinati al Premio. Riconoscimento speciale per Antonella Di Martino, neo bis primatista di salto in alto, originaria di Cava, premiata per la sua carriera sportiva. E il Premio "Avella" sembra essere stato di buon auspicio per l'atleta: in poche settimane ha cancellato il record storico di Sara Simeoni per poi ripetersi subito dopo con un altro primato.