LA RIVISTA
  IL FOLKLORE D'ITALIA
CONVENZIONI
  ANDIRIVIENI TRAVEL
  ITALIA EVENTI
  AUTOGRILL
  SIAE
ISCRIZIONE ALLA NEWSLETTER
CONVENZIONE ASSICURATIVA

INFO E RECAPITI

LINKS
  sagreinitalia.it

CONTATTACI



ABBONATI A “IL FOLKLORE D’ITALIA”
Parte la campagna abbonamenti al notiziario della Federazione Italiana Tradizioni Popolari

LA  BIT  RIAPRE  LE  PORTE ALLA FITP


I deserti e le foreste, le città vanitose e i borghi timidi ma pieni di charme, gli hotel galleggianti e quelli che promettono tendenza e design. E’ l’alchimia della Bit: si rinnova da anni, questo è il trentesimo. Ed è una magia che quest’anno ha riservato non poche sorprese ai viaggiatori e ai globetrotter, ai curiosi con il cuore nomade e la mente alle vacanze che verranno. La Bit è stata, ancora una volta, la vetrina planetaria di tutto il bello che c’è a casa nostra e nel resto del pianeta; la passerella dove sono sfilati i Paesi di collaudato appeal e quelli emergenti; lo spazio dove le nuove tecnologie informatiche hanno sfoggiato le ultime novità in materia di prenotazione elettronica, di community, di blog e di portali.

La FITP, anche quest’anno, non è voluta mancare a questo crocevia di promozione e valorizzazione. La città virtuale del turismo, ormai non più solo buona abitudine, si è presentata con numeri impressionanti: 5mila realtà in mostra per 130 Paesi rappresentati, con alcune “new entry”(Albania, Ecuador, Sudan, Laos, Vietnam, e Mozambico), apprezzati ritorni (Lettonia, Olanda, Ucraina) e il Sudafrica a fare da reginetta, com’era giusto che fosse, perché i Mondiali di calcio sono un grande evento e i festeggiamenti  per i 20 anni dalla liberazione di Mandela, meritavano un particolare riguardo. Si è registrata inoltre la presenza di 120mila operatori dei quali circa 20mila stranieri e 5mila espositori provenienti da 110 Paesi. Promozione, quindi, e valorizzazione per la FITP, grazie al Comitato regionale lombardo, guidato da Giancarlo Castagna, che ha curato l’attività e gli eventi dei Gruppi nei quattro giorni della Borsa Internazionale del Turismo. La FITP non si è lasciata sfuggire l’occasione per confrontarsi con le nuove esigenze del marketing e del turismo, ma anche con la prospettiva di un mercato sempre più attento alle relazioni con il territorio in cui opera. E’ stata la giusta occasione per rinsaldare e stringere nuovi rapporti di collaborazione. Operatori turistici, istituzioni, media: un parterre appetitoso. La Federazione presieduta da Benito Ripoli ha promosso le proprie attività, i servizi e i progetti, che la vedono protagonista sul territorio nazionale e internazionale. A rappresentare la FITP, il Presidente nazionale Ripoli, gli Assessori Fabrizio Cattaneo e Antonella Palumbo, e i Presidenti dei Comitati FITP della Lombardia (Giancarlo Castagna) e delle Marche (Mario Borroni).

Ecco i Gruppi Folklorici lombardi che hanno animato il quartiere fieristico di Rho: “I Brianzoli” di Ponte Lambro (Como), “I Gioppini” di Bergamo, “Brighella e la Torre Campanaria” di Comun Nuovo (Bergamo), “I Fregamusun di Natale Brambilla” di Vighizzolo di Cantù (Como), “Lampiusa” di Parre (Bergamo), “I Contadini della Brianza” di Albavilla (Como), “Renzo e Lucia” di Milano, “La Garibaldina” di Terno d’Isola (Bergamo), “I Tencitt” di Cunardo (Varese). Presenti anche “A Lavezaa” di Vezzano Ligure (La Spezia) e “Ortensia” di Ortezzano (Ascoli Piceno).

PHOTO GALLERY