Il Fanciullo e il Folklore

img

Il 19, 20, 21 e 22 Aprile 2018 a Sessa Aurunca(Caserta)

Il Fanciullo e il Folklore - Incontro con le nuove Generazioni

Da sempre, tramite l'istituto sociale della famiglia, gli anziani trasferiscono ai giovani i differenti patrimoni culturali, elaborati al fine determinare le relative identità comunitarie; queste, tuttavia, con i processi di trasferimento, di diffusione e di contatto culturale subiscono, nelle diverse situazioni storiche, processi di rifunzionalizzazione e di adeguamento. Tale complessa questione del trasferimento del patrimonio etnografico alle nuove generazioni viene affrontato annualmente dalla F.I.T.P. organizzando l'evento Il fanciullo e il folklore. Incontro con le nuove generazioni. In pratica, la F.I.T.P. si propone di realizzare una manifestazione per trasmettere nel futuro, in termini dinamici e soprattutto critici, le culture popolari attuali che caratterizzano, in forme e in modi differenti, il patrimonio etnografico delle diverse regioni e comunità italiane.

Rassegna del documentario etnografico 2018

Ogni anno, in concomitanza con la manifestazione nazionale Il fanciullo e il folklore - Incontro con le nuove generazioni, la Federazione Italiana Tradizioni Popolari promuove un concorso a premi, definito Rassegna del Documentario Etnografico, tramite il quale intende stimolare i gruppi associati a condurre ricerche sul proprio patrimonio etnografico riproducendolo, tramite riprese documentarie di antropologia visuale, utilizzabili dalle future generazioni per proporre rappresentazioni sceniche, sia come testimonianze e sia come documenti dell'attuale realtà socio-culturale.

Premio V.I.C.T.

Valore Identificativo Culturale Tradizionale - Promosso dalla I.O.V.

L’organizzazione mondiale IOV il cui impegno istituzionale è documentare, conservare e promuovere tutte le forme di arte popolare, materiale ed immateriale, assegna annualmente – tramite la relativa sezione italiana - un importante riconoscimento al Gruppo Folklorico o alla singola personalità che, in occasione della Rassegna “Il Fanciullo e il Folklore” promossa dalla FITP, dimostri di aver saputo meglio conservare e tutelare l’originalità di una delle tante espressioni artistico/culturali (musicale, canora, coreutica, artigianale, ecc…), che sono state tramandate, di generazione in generazione, grazie all’interesse ed impegno delle rispettive comunità.