LA RIVISTA
  IL FOLKLORE D'ITALIA
CONVENZIONI
  ANDIRIVIENI TRAVEL
  ITALIA EVENTI
  AUTOGRILL
  SIAE
ISCRIZIONE ALLA NEWSLETTER
CONVENZIONE ASSICURATIVA

INFO E RECAPITI

LINKS
  sagreinitalia.it

CONTATTACI



ABBONATI A “IL FOLKLORE D’ITALIA”
Parte la campagna abbonamenti al notiziario della Federazione Italiana Tradizioni Popolari
SOLIDARIETà DA PARTE DELLA FEDERAZIONE AL COMUNE DI SAN GINESIO COLPITO DAL TERREMOTO

Carissimo Benito a nome del Sindaco e dell'Amministrazione comunale di San Ginesio tutta, mi preme ringraziarTi per la vicinanza e la solidarietà mostrate dalla intera Federazione Italiana Tradizioni Popolari - da Te sapientemente rappresentata -, nei confronti della nostra bella amata San Ginesio e della comunità sanginesina gravemente colpita dal terremoto, con la presente vengo a riepilogare quanto anticipato per le vie brevi, anche per il tramite della nostra amatissima amica Donatella Bastari -Presidente dell'Associazione Staphilè-, circa il Vostro sorprendente quanto graditissimo contributo di solidarietà deliberato in sede di Direttivo F.I.T.P., in favore del nostro paese.

 

Il progetto di raccolta fondi post sisma che la nostra amministrazione Comunale ha messo in piedi è legato alla ripartenza delle attività culturali, musicali e di intrattenimento del paese e si è reso necessario al fine di dare continuità alle molteplici attività che negli anni ne hanno caratterizzato le iniziative culturali del borgo. Basta infatti scorrere la breve presentazione di San Ginesio - che qui di seguito Ti riporto intergalmente-, per comprendere l'assoluta priorità che la nostra amministrazione ha riposto nella cura di tutto ciò che riguarda l'aspetto artistico-culturale e turistico del nostro borgo medievale, di cui il Festival del Folclore, giunto quest'anno alla 10^ edizione, è il fiore all'occhiello. Proprio per proseguire questa tradizione è nata l'idea del progetto di raccolta fondi, realizzato grazie all'attivazione della piattaforma web "MUSICRAISER", (visibile al seguente indirizzo: https://www.musicraiser.com/projects/6844-ancheiosonosanginesio )

 

Questa è la tradizione che San Ginesio, comune Bandiera Arancione del Touring Club Italia e uno dei Borghi Più Belli d'Italia, spera di rimettere in moto con #AncheiosonoSanGinesio, mediante l'attivazione di una raccolta fondi in rete. Tuttavia, come anticipato, ove nulla osti da parte della Spett.le Federazione, sarà possibile donare un contributo al progetto, senza bisogno di interfacciarsi con le problematiche del web legate alla necessaria attivazione di una carta di credito postale, bensì mediante l'effettuazione di bonifico bancario da intestarsi come da indicazioni seguenti: Coordinate Bancarie del conto Tesoreria Comune San Ginesio (MC): - Intestatario del conto: Comune di San Ginesio (MC), Via Capocastello nr. 35 – 62026 San Ginesio (MC) - Codice IBAN: IT42 W 06055 69140 000000002881 Banca delle Marche S.p.a. – Filiale di San Ginesio (MC) - causale: donazione per emergenza terremoto progetto ANCHEIOSONOSANGINESIO.

 Un ringraziamento immenso per tutto quello che avete fatto per noi. Vi aspettiamo presto quì a S.Ginesio per abbracciarVi tutti Simone Tardella Assessore allo sport, istruzione promozione e turismo del Comune di San Ginesio tel. 347.0205759 

 

 

 

 

Breve presentazione di San Ginesio.

San Ginesio, situato nell'entroterra della provincia di Macerata ad un’altitudine di 690 m. sul livello del mare, è conosciuto come “il Balcone dei Sibillini”. Da qui si dischiudono incantevoli vedute panoramiche e orizzonti che vanno dal Mare Adriatico al Gran Sasso, dal Monte Conero ai Monti Sibillini, quei “monti azzurri” tanto cari al poeta marchigiano Giacomo Leopardi. L’origine del nome è riconducibile all’omonimo Santo (Patrono degli attori e dei musici), attore e musico romano, che fu martire, decapitato dall’imperatore Diocleziano. E’ un paese ricco di storia, arte e tradizioni che evocano e testimoniano il suo importante passato millenario, pieno di fascino e di azioni gloriose. La storia è legata alle vicende del tempo e soprattutto alle guerre con la città di Fermo con la costruzione dell’imponente cinta muraria che si interrompe soltanto per incontrare le antiche porte d’ingresso alle omonime contrade comunali (Picena, Offuna, Ascarana, Alvaneto). Il centro storico mantiene ancora l’impianto medievale di epoca romana. Il capolavoro di architettura, unico nelle Marche per il suo stile “gotico fiorito”, è la Pieve Collegiata che domina la centrale piazza intitolata al figlio più illustre di San Ginesio, Alberico Gentili (1552-1608), giureconsulto fondatore del diritto internazionale, maestro di giurisprudenza all’università di Oxford. La pinacoteca (antica e moderna) e le numerose chiese, sono vere gallerie di opere d’arte con affreschi di scuola giottesca e con opere firmate dal Salimbeni, Ghirlandaio, De Magistris, Pagani, Zuccari e Pomarancio, solo per citare gli artisti più noti. E’ un paese accogliente che offre al turista gustosi vini e prodotti gastronomici locali, soggiorni tranquilli immersi nella natura incontaminata e l’occasione di godere di un clima salutare. San Ginesio fa parte del Parco Nazionale dei Monti Sibillini ed è “Comune amico del turismo itinerante”. Per queste caratteristiche ambientali, paesaggistiche e di vivibilità e per le sue peculiarità storico, architettoniche e monumentali, San Ginesio è stato insignito del marchio di Bandiera Arancione certificata dal T.C.I. - Touring Club Italiano e rientra nel prestigioso club de “I Borghi più Belli d'Italia”. Nel 2010 ha ospitato il V° Festival dei Borghi più Belli d’Italia (1° Festival Internazionale) e nel 2012 la Rassegna Nazionale dei paesi Bandiera Arancione, due importanti iniziative che hanno richiamato migliaia di turisti e che hanno sensibilmente contribuito ad accrescere il flusso turistico. Alla tradizione medievale sono legate rievocazioni storiche che, in abiti e costumi d’epoca, fanno rivivere i principali accadimenti storici sanginesini: - Medievalia e il Palio di San Ginesio, una settimana di rievocazioni, gare e giochi dell’epoca che si svolgono nella settimana di ferragosto e che culminano con l’aggiudicazione del Palio cavalleresco (15 agosto), tra le quattro contrade sfidanti; - “La Battaglia della Fornarina”, che rievoca, in uno scenario mozzafiato, le gesta della giovane donna che nel 1377 riuscì a sventare l’attacco dei Fermani al castello di San Ginesio; - “Il ritorno degli esuli”, un appuntamento triennale con la municipalità ed una delegazione del corteo storico della città di Siena, fondato sulla storia dei 300 cittadini sanginesini, esuli per motivi politici, che nel 1450 furono riaccolti in patria grazie ai buoni uffici ed all’intercessione del governo di Siena, che li aveva accolti e apprezzati per le loro doti umane e militari. - La stagione teatrale nello storico Teatro Leopardi San Ginesio ottocentesco intitolato a Giacomo Leopardi, le rassegne musicali dell'Ass. Musicale Selifa (su tutte il Premio Selìfa - Concorso Internazionale di Musica Antica) e quelle organizzate dalla Corale Bonagiunta da San Ginesio, le “giornate gentiliane” in onore di Alberico Gentili per gli studiosi di diritto, programmate dal Centro Internazionale Studi Gentiliani e altri importanti eventi legati a momenti particolari di vita cittadina come il Festival del Mimo e del Teatro Gestuale ed il Festival Internazionale del Folklore rendono accogliente, variegato e piacevole il soggiorno a San Ginesio. 

INDIETRO