"La perla del Tirreno" ospiterà la Rassegna Il Fanciullo e il Folklore 2020

img

Sarà ancora una volta Tropea, in Calabria, ad ospitare la 36° Edizione de “Il Fanciullo e il Folklore – Incontro con le nuove generazioni” la storica manifestazione della Federazione Italiana Tradizioni Popolari dedicata ai bambini. La FITP torna in questa meravigliosa ed ospitale Città, denominata “La perla del Tirreno” in quanto da sempre riconosciuta tra le località turistiche più famose in Italia e all’Estero per le sue spiagge, il suo stupendo centro storico e per la chiesa di Santa Maria dell’Isola, simbolo di tutta la Calabria nel Mondo.

La data scelte per l’Edizione 2020 saranno l'1, il 2 e il 3 Maggio e la fase organizzativa, come già successo per l’anno 2014 sarà affidata al Consigliere Nazionale Andrea Addolorato, presidente del gruppo Folklorico Città di Tropea che con il Presidente Regionale della Calabria Marcello Perrone, il Presidente Provinciale di Vibo Valentia Maria Carmela Crisafio, e il comitato Regionale lavoreranno in sinergia per la migliore riuscita della Manifestazione, che manterrà sempre le sue caratteristiche, con gli spettacoli dei gruppi partecipanti Venerdì e Sabato pomeriggio, la proiezione dei filmati dei documentari etnografici Sabato mattina, mentre la Santa Messa verrà celebrata Domenica 3 Maggio dal Vescovo della Diocesi di Mileto – Nicotera – Tropea Mons. Luigi Renzo. Non mancheranno inoltre, momenti dedicati allo svago, al tempo libero, ad eventuali escursioni della Città e a nuovi spettacoli che andranno ad arricchire il programma ufficiale della manifestazione e che allieteranno tutti i partecipanti e tutte le persone presenti per l’occasione.

La scelta della Città di Tropea, quale location per questa nuova edizione della manifestazione, non risulta casuale, infatti l’Amministrazione comunale della Città, guidata dal Sindaco Avv. Giovanni Macrì, sta compiendo uno sforzo notevole per sfatare il mito di Tropea quale città “solo mare”, e per promuovere il grande patrimonio storico, artistico e culturale e religioso che la Città possiede. Non a caso la Cittadina tirrenica risulta essere l’unica Città Calabrese candidata come Capitale Italiana della Cultura 2021, a cui la Federazione stessa e il Presidente Benito Ripoli, ha dato il proprio totale appoggio, per questa nuova avventura che la Città Tropeana insieme ad altre Città, enti, imprenditori ed Associazioni calabresi ha intrapreso.

Vi aspettiamo numerosi per questa nuova avventura targata FITP.